Subscribe to ESN Italia feed
Updated: 1 hour 44 min ago

Erasmus Sport Week - February 2018 - Day 2

6 hours 58 min ago
Language English


The Erasmus Sport Week for the new semester continues with another great sport story: the protagonist is the famous bicyclist Marco Pantani.

Marco Pantani and Davide Cassani were having dinner in a pizzeria with some friends. At a certain point a curious discussion arised about the Milan-Sanremo race, some were convinced that Pantani would have been able to win it, Cassani disagreed. The "pirate", had won both Giro d'Italia and the Tour de France, he was listening silently; suddenly Cassani said: "If Marco wins in Sanremo, I will give him my apartment in Cesenatico". The race was held on March the 20th, 1999 and about 20 km from the finish line, on the climb of the Cipressa, Pantani was alone, a lightning shot, a razor that the cameras were struggling to frame; in the end it was taken over by Bartoli and the race was won by the Russian Tchmil. Forty minutes after the end of the ride Cassani's phone rang, it was Marco Pantani, he never called anyone on the phone, and said: "You were afraid for your apartment, eh ?!"

More info about this story

Spotlight Title: Erasmus Sport Week - February 2018 - Day 2

Erasmus Sport Week - Febbraio 2018 - Day 2

7 hours 2 min ago
Language Italian


L'Erasmus Sport Week di Febbraio 2018 continua con una nuova storia del mondo dello sport: protagonista quest'oggi è il grande ciclista Marco Pantani.

Marco Pantani e Davide Cassani sono a cena in pizzeria con degli amici. Ad un certo punto nasce una curiosa discussione sulla Milano-Sanremo, alcuni sono convinti che Pantani sia in grado di vincerla, Cassani sostiene il contrario. Il "pirata", reduce dalla doppietta al Giro d'Italia e al Tour de France, ascolta in silenzio senza proferire parola; ad un tratto Cassani azzarda: "Se Marco vince a Sanremo, gli regalo il mio appartamento di Cesenatico". La gara è il 20 marzo 1999, a circa 20 km al traguardo, sulla salita della Cipressa, Pantani se ne va da solo, uno scatto fulmineo, una rasoiata che le telecamere faticano anche ad inquadrare; alla fine fu ripreso da Bartoli e la gara la vinse il russo Tchmil. Quaranta minuti dopo la fine della corsa il telefono di Cassani squilla, era Marco Pantani, di solito non chiamava mai nessuno al telefono, e disse soltanto: "Hai avuto paura del tuo appartamento eh?!"

Maggiori informazioni su questa storia

Spotlight Title: Erasmus Sport Week - Febbraio 2018 - Day 2

Erasmus Sport Week - February 2018 - Day 1

Mon, 19/02/2018 - 05:34
Language English


The second Erasmus Sport Week by ESN Italy will take place from February 19th to 25th, 2018!
After the great success of the first Erasmus Sport Week in October 2017, ESN Italy and its sections are ready to celebrate the sport activities as important way of integration and culture exchange. To stimulate the creativity of the italian ESN sections, ESN Italy will set the spotlight on amazing sport milestones: let's start with the recent opening ceremony of Pyeongchang 2018 Winter Olympic Games.

North Korea and South Korea marched in together at the inauguration ceremony of the Pyeongchang Winter Olympics. The flag was carried by two athletes, one for each Korea; moreover, for the occasion, the delegation wore a special uniform with the flag of the Korean unification. "PyeonChang 2018, hopefully, will open the door to a brighter future for the Korean peninsula - commented Thomas Bach, president of the IOC - the Olympic spirit is made of respect, dialogue, understanding. United in our diversity, we are stronger than all the forces that want to divide us. The Games show us the world as we all would like it to be". The flag of the Korean unification was used for the first time in 1991 at the 41st world table tennis championship held in Chiba (Japan) and at the 6th youth soccer world championship held in Lisbon. It was used during the opening of three Olympic Games: Sydney 2000, Athens 2004 and Torino 2006; on these occasions 2 athletes representing the two parts of the peninsula brought it jointly but then during the events the two countries competed separately.

More information about the Winter Olympic Games

Spotlight Title: Erasmus Sport Week - February 2018 - Day 1

Erasmus Sport Week - Febbraio 2018 - Day 1

Mon, 19/02/2018 - 05:08
Language Italian


Inizia il 19 Febbraio 2018 la seconda Erasmus Sport Week di ESN Italia!
Dopo il grande successo della prima Erasmus Sport Week, svoltasi ad ottobre 2017, ESN Italia e le sue sezioni sono pronte a celebrare nuovamente le attività sportive come mezzo di unire tra popoli e culture. Per stimolare le sezioni ESN italiane a svolgere eventi ludico-sportivi, ESN Italia punta i riflettori su grandi aneddoti legati al mondo dello sport che hanno fatto la storia.

Per il primo giorno della Erasmus Sport Week, come pietra miliare è ststa scelta la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici invernali di PyeongChang: Corea del Nord e Corea del Sud hanno infatti sfilato assieme durante la parata inaugurale delle Olimpiadi invernali che si stanno svolgendo in Corea del Sud. La bandiera è stata portata da due atleti, uno per ogni Corea; inoltre, per l'occasione, la delegazione ha indossato un'uniforme speciale con la bandiera di unificazione coreana. "PyeonChang 2018, si spera, aprirà le porte a un futuro più luminoso per la penisola coreana - è stato il commento di Thomas Bach, presidente del Cio - lo spirito olimpico è fatto di rispetto, dialogo, comprensione: con questa scelta invita il mondo a una celebrazione della speranza". Bach ha ringraziato i due governi per le loro scelte: "I Giochi ci mostrano il mondo così come tutti vorremmo che fosse". La bandiera dell'unificazione coreana è stata utilizzata per la prima volta nel 1991 in occasione del 41° campionato mondiale di ping pong svoltosi a Chiba (Giappone) e al 6° campionato mondiale di calcio giovanile tenutosi a Lisbona. È stata presente durante l'apertura di tre Giochi olimpici: Sydney 2000, Atene 2004 e Torino 2006; in queste occasioni 2 atleti rappresentanti le due parti della penisola l'hanno portata congiuntamente ma poi durante gli eventi i due paesi hanno gareggiato separatamente.

Maggiori informazioni sui Giochi Olimpici invernali di PyeongChang

Spotlight Title: Erasmus Sport Week - Febbraio 2018 - Day 1

Dona Con Amore - VI Edizione

Mon, 12/02/2018 - 15:58
Language Undefined


Anche quest'anno torna l’iniziativa Dona con amore, evento dedicato alla sensibilizzazione sul tema della donazione del sangue.

La scelta della data, 14 Febbraio, San Valentino, non è casuale: proprio nel giorno di San Valentino, dedicato all'amore, si invitano gli studenti Erasmus a riflettere sull'importanza del donare! Donare il sangue non è solo un gesto altruistico e di amore verso gli altri, ma presuppone anche un controllo sul proprio corpo, la propria salute e il proprio stile di vita. Si tratta di un’attività insieme utile e necessaria: la fascia di donatori di età compresa tra i 18 e i 35 anni è infatti cruciale per il mantenimento del sistema di donazioni di sangue.

Nata a Salerno, nella sua prima edizione l’attività coinvolgeva i volontari della sezione locale di Erasmus Student Network e di Donation Salerno, presto cresciuta anche in ambito nazionale. Ad oggi, grazie al sostegno di AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue), la risonanza raggiunta coinvolge tutta la nazione.

Ma non è tutto: altro fine dell'iniziativa è l’integrazione degli studenti internazionali, coinvolti in un periodo di mobilità presso la penisola italiana, nel tessuto sociale della realtà ospitante. Dal 2016 Erasmus Student Network International ha ufficialmente riconosciuto l’attività nell’ambito del progetto SocialErasmus, sotto il pilastro della Salute.
L’effetto si è rivelato immediato: ex volontari italiani si sono infatti riuniti per donare del sangue a Madrid, esportando nella cornice spagnola il messaggio di solidarietà e consapevolezza.

Spotlight Title: Dona Con Amore - VI Edizione

Section In The Spotlight - ESN Lecce

Mon, 12/02/2018 - 15:44
Language Italian


Per il mese di febbraio la nostra “Section in the Spotlight” è ESN Lecce con un evento di natura SocialErasmus.

Il SocialErasmus è un progetto di ESN international che si occupa di integrare gli studenti in scambio nel tessuto sociale della città che li ospita tramite delle azioni di volontariato che portino positività nella società.

ESN Lecce ha deciso di promuovere una serie di incontri, dal titolo “Erasmus at the Hospital”, tra studenti e pazienti della scuola ospedaliera di secondo grado dell’ospedale Vito Fazzi della città nel reparto oncologico.

Gli incontri hanno un duplice obiettivo ludico/scolastico per regalare un sorriso ai ragazzi che si trovano ad affrontare una degenza in un ambiente ospedaliero.

Ogni incontro si sviluppa su alcune tematiche studiate per poter portare di volta in volta qualcosa di differente ai ragazzi e le esperienze degli studenti Erasmus.

Si va dalla cultura spagnola con una lezione di “Sevillana” un ballo tipico andaluso alla cucina mussulmana Halal passando per lezioni di lingua Castillana e Catalana.

Il sogno della sezione è di continuare con questo progetto e di esportarlo nel nostro network per portare positività a tutti.

L’obiettivo di questi eventi è di portare un sorriso e un caleidoscopio di culture a chi ha bisogno di un sostegno in un memento difficile portando un sorriso e rendere la degenza molto più leggera.

 

More information: Facebook ESN LecceInstagram ESN LecceSito web ESN LecceSpotlight Title: Section In The Spotlight - ESN Lecce

Votare è un tuo diritto, anche dall'estero!

Tue, 23/01/2018 - 20:17
Language Italian


Il 4 Marzo 2018 si svolgeranno le nuove elezioni politiche italiane e tutti i cittadini sono chiamati a votare ed esprimere la propria preferenza per il nuovo Parlamento. 
Ancora una volta sarà fornita la possibilità di esprimere il proprio voto anche se si è residenti all'estero o temporaneamente fuori dall'Italia: ottima notizia, quindi, per gli studenti italiani della Generazione Erasmus che il 4 Marzo si troveranno fuori dalla nazione per svolgere il proprio periodo di studio in mobilità internazionale.

Per assicurarsi il diritto di votare anche all'estero basterà seguire la seguente procedura indicata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale:

"Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle elezioni per il rinnovo del Parlamento, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani (legge 459 del 27 dicembre 2001, comma 1 dell’art. 4-bis), ricevendo la scheda al loro indirizzo all’estero.

Per partecipare al voto all’estero, tali elettori dovranno – entro il 31 gennaio 2018 - far pervenire AL COMUNE d’iscrizione nelle liste elettorali un’apposita opzione. E’ possibile la revoca della stessa opzione entro lo stesso termine. Si ricorda che l’opzione è valida solo per il voto cui si riferisce (ovvero, in questo caso, per le votazioni del 4 marzo 2018).

L’opzione (fac-simile qui reperibile) può essere inviata per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Comune anche da persona diversa dall’interessato.

La dichiarazione di opzione, redatta su carta libera e obbligatoriamente corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore, deve in ogni caso contenere l’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale, l’indicazione dell’Ufficio consolare competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza (vale a dire che ci si trova - per motivi di lavoro, studio o cure mediche - in un Paese estero in cui non si è anagraficamente residenti per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle consultazioni; oppure, che si è familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni).

La dichiarazione va resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2000, n. 445 (testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa), dichiarandosi consapevoli delle conseguenze penali in caso di dichiarazioni mendaci (art. 76 del citato DPR 445/2000)."

Sin dal 2014 ESN Italia ha creduto fortemente nella necessità di far valere, anche per la Generazione Erasmus, il diritto di voto dall'estero senza dover obbligatoriamente rientrare in Italia od incidendo economicamente su ogni singolo studente: è questo il motivo alla base della nascita di #GenerazioneSenzaVoto, campagna di raccolta firme che mirava a presentare una proposta di legge ad iniziativa popolare che garantisse il diritto di voto anche agli studenti in mobilità internazionale. La sfida è stata vinta e #GenerazioneSenzaVoto è diventata #GenerazioneConVoto, permettendo agli italiani temporaneamente all'estero di votare per il referendum sulle trivellazione del 17 Aprile 2016.
A 2 anni di distanza il progetto è ancora vivo edESN Italia continua ad impegnarsi affinché vengano riconosciuti i diritti della Generazione Erasmus.

Attachment Files:  modello_voto_temporaneamente_allestero.pdf

Section In The Spotlight - ESN Palermo

Tue, 16/01/2018 - 11:24
Language Undefined

I riflettori di Section in the Spotlight si accendono per la prima volta in questo 2018 per celebrare l'evento “Making pizza is making friends”, con il quale ESN Palermo si è aggiudicata il primo gradino del podio per il mese di gennaio!

Fin dalla sua fondazione, nel 1995, la grande famiglia palermitana, che ad oggi conta una media di circa 60 soci, si è lanciata nell'organizzazione di numerosissime attività per i suoi 300 studenti erasmus, da quelle culturali e sociali, a quelle più prettamente ludiche e ricreative: la sezione, infatti, partecipa tutti gli anni agli Eventi Nazionali di ESN Italia (ICE, NEG, EN), organizza periodicamente viaggi, gite ed escursioni alla scoperta delle bellezze della Sicilia e, a livello locale, è impegnata in numerose attività culturali e di beneficenza.

Questa volta, però, ESN Palermo ha voluto offrire ai propri studenti internazionali qualcosa di nuovo e totalmente made in Italy: la possibilità di imparare a fare la pizza, piatto caratteristico del nostra penisola, dichiarato proprio nel 2017 patrimonio dell'umanità dall'UNESCO!

L'obiettivo di quest'evento culinario non è stato semplicemente insegnare agli erasmus come preparare una pizza, seguendo pedissequamente una famosa ricetta, bensì creare un momento di condivisione collettiva, in cui gli studenti stranieri potessero non solo toccare con mano gli ingredienti della pizza e cucinarne una in prima persona, ma arrivare a comprendere l'importanza culturale che ha la cucina nel nostro paese.

E così, 20 studenti erasmus hanno avuto la possibilità di seguire la lezione di cucina tenuta da un pizzaiolo professionista in un ristorante della città di Palermo: dopo una prima parte puramente teorica, i ragazzi hanno letteralmente provato con mano a realizzare la loro prima vera pizza e, alla fine del processo di preparazione, hanno condiviso la loro creazione non solo con gli ESNers, che hanno tenuto loro compagnia e li hanno aiutati durante la lezione, ma anche con gli altri studenti erasmus che hanno deciso di partecipare all'abbuffata!

La cena è stata accompagnata da musica, canti a squarciagola e balli di gruppo, in pieno stile di ESN Palermo! Gli studenti a fine serata hanno ricevuto un attestato di partecipazione rilasciato dalla sezione recante il timbro della pizzeria ospitante che ricorderà loro – una volta tornati a casa a fine scambio – la magica esperienza vissuta in erasmus, circondati da amore, allegria, amicizia, risate e la sensazione di essere entrati davvero a far parte della cultura del nostro bel paese.

Fortemente attiva a livello locale, ESN Palermo si impegna costantemente anche a livello regionale, facendo parte del Coordinamento Due Sicilie, che unisce le sezioni del sud Italia, e sul piano nazionale: ha infatti ospitato la seconda Piattaforma Nazionale del 2017 dal 9 all'11 giugno, durante la quale si sono riuniti i delegati delle sezioni del network italiano che hanno discusso dell'immediato futuro di ESN Italia circondati dall'affetto e dal calore dei soci di ESN Palermo.

 More information: Facebook ESN PalermoInstagram ESN PalermoTwitter ESN PalermoSito Web ESN PalermoSpotlight Title: Section In The Spotlight - ESN Palermo

Goodbye 2017, welcome 2018!

Mon, 01/01/2018 - 08:36
Language English

2017 has just finished and a shiny 2018 is going to make us live great new experiences and emotions: get ready with us and don't lose track of the days thanks to the brand new calendar by ESN Italy!
Download it now!
 

Attachment Files:  calendario_2018_esn_italia-01.zipSpotlight Title: Goodbye 2017, welcome 2018!

Addio 2017, benvenuto 2018!

Mon, 01/01/2018 - 08:24
Language Italian

Il 2017 è appena terminato e ci aspetta un 2018 ricco di emozioni ed esperienze nuove: vivile con noi e tieni il conto dei giorni con il calendaro targato ESN Italia!
Scaricalo qui!
 

Attachment Files:  calendario_2018_esn_italia-01.zipSpotlight Title: Addio 2017, benvenuto 2018!

Section In The Spotlight - ESN ENEA Modena

Thu, 21/12/2017 - 04:07
Language Italian


Questo mese è ESN Modena ad aggiudicarsi il primo gradino del podio come vincitrice di Section in the Spotlight. La sezione modenese ha presentato l’App Papaya che, tramite un algoritmo, calcola il grado di compatibilità tra studenti internazionali e studenti locali (Buddies), semplificando la gestione di progetti quali il Buddy System, Language Tandem e Pick Up Service. Il principio base è quello di individuare un alto grado di affinità tra studente Erasmus e studente locale mixando le informazioni dei profili di Papaya e di Facebook. In questo modo non è più necessario passare in rassegna infinite liste di Excel in cerca della migliore combinazione, Papaya fa tutto il lavoro: tempo risparmiato ed eccellenti risultati! L’App è in costante sviluppo grazie al paziente lavoro del suo creatore Matteo Carbone che, appoggiato dalla sua sezione, presenterà il progetto in AGM Costa Brava 2018 come finalista degli ESN Star Awards. Infine, ESN Modena si sta mobilitando per mettere in risalto Papaya in Italia e in Europa, espandendo questo progetto all’interno di tutto il Network internazionale.

 

More information: Facebook ESN ENEA ModenaInstagram ESN ENEA ModenaSito ESN ENEA ModenaSpotlight Title: Section In The Spotlight - ESN ENEA Modena

Section In The Spotlight - ESN Macerasmus

Wed, 08/11/2017 - 21:05
Language Undefined

Section in the Spotlight del mese di Ottobre 2017 è ESN Macerasmus. La Sezione maceratese sta organizzando un ciclo di incontri, nell’ambito del progetto Erasmus In Schools - Discovery Europe, per gli studenti della scuola primaria e secondaria con tema l’Europa, l’Erasmus e tutte le varie possibilità di scambi e progetti internazionali. Il ciclo di incontri prevede un appuntamento mensile, da ottobre a maggio, durante il quale gli studenti possono interagire con i volontari ed alcuni studenti erasmus nell’ambito di attività organizzate su misura per loro dalla Sezione con l’obiettivo di portarli in viaggio per l’Europa.

Lezioni in inglese, viaggi per l’Europa, racconti di studenti erasmus, queste sono solo alcune delle attività che i volontari di Erasmus Student Network Macerasmus propongono agli studenti delle scuole primarie e secondarie dell’Istituto San Giuseppe e della scuola Vittra di Macerata nell’ambito del progetto Discovery Europe. Discovery Europe fa parte di Erasmus in School progetto che ESN Italia porta avanti da anni con l’obiettivo di promuovere la mobilità studentesca e le opportunità di studio all’estero. L’associazione ha organizzato un ciclo d’incontri della durata di 8 mesi, 16 ore suddivise in appuntamenti con cadenza mensile dove i più piccoli potranno anche coltivare una corrispondenza epistolare con altri studenti di una scuola svedese.

 

More information: Facebook ESN MacerasmusInstagram ESN MacerasmusTwitter ESN MacerasmusSito ESN MacerasmusSpotlight Title: Section In The Spotlight - ESN Macerasmus

The photographic exhibition "Here they fought! 1914 – 1918" is now in Genoa!

Tue, 07/11/2017 - 16:58
Language English


"Here they fought! 1914 – 1918 On the First World War Trail", the photographic exhibition carried out by Alessio Franconi and sponsored by ESN Italia, is reaching many new places being now an international success. The new edition, enriched by numerous shots representing the First World War battlefields in seven different nations, will be inaugurated on 14th November 2017 at 18:00 at the prestigious Commenda di Pré, a millenary building, part of the Museum of the Sea of Genoa and located in the old port.

The author elaborating on the spirit of the project commented: "In the recent years I went to the battlefields where young people fought a hundred years ago and among the rocks I found their bones still scattered. A rather gruesome and at the same time impressive scene. On certain occasions I was accompanied by Erasmus friends and in silence we pondered on the thought that our grandfathers were often fighting each other in the opposing trenches. Thinking of how different the experience of those young people was compared with the life of their present-day peers, I cannot avoid to underline the role of European Union to ovoid such kind of tragedies between EU countries. The descendants of those valiant fighters today can enjoy peace, study and work abroad, making Europe a more united continent."

ESN Italia shares the spirit and invites you to a visit of this touching exhibition.

The initiative gained permission to use the official logo of the First World War Centenary by the Bureu for the anniversaries of national interest of the Presidency of the Council of Ministers. It is also under the patronage of the European Commission and many other entities such as the Italian Alpine Club, the National Alpine Association, Erasmus Student Network Italy, the Tourism Agency Slovenia, the Committee Alpini Group Milano Centro Giulio Bedeschi, the Poti Miru v Posočju Foundation, The International Propeller Club - Port of Milan and the Historical White War Society.

 

In collaboration with:

Sea Museum | MU.MA, Museum of the Commenda, Association of Promoters of Sea and Navigation Museums, Solidarity and Labor Cooperative.

 

We thank the sponsor:

The Standard Syndicate.

And also the technical sponsors:

OmLog SA the Art of Logistics, Permajet professional inkjet media, Labitalia S.r.l., Euroleges Studio Legale.

 

The book:

The author's photographic work was collected in a publication of the important Hoepli publishing house. The book is not a simple catalogue, but it contains a historical introduction featuring vintage photographs, a time line of the Great War, a photographic portfolio, and finally an atlas with maps to help readers trace the sites of the Great War. The book will be presented at the Commenda on 25th (Saturday) November. The cover and outline of the book is available on the dedicated Hoepli web page.

https://www.hoepli.it/libro/si-combatteva-qui/9788820380786.html

 

Info:

www.franconiphotos.eu

http://www.franconiphotos.eu/esposizione/si-combatteva-qui/

https://www.facebook.com/franconiphotos/

 

on Facebook, Instagram, Twitter & Telegram.

Spotlight Title: "Si combatteva qui! 1914 – 1918" approda a Genova!

La mostra "Si combatteva qui! 1914 – 1918" approda a Genova!

Tue, 07/11/2017 - 16:44
Language Italian


Proseguono le tappe della mostra fotografica realizzata da Alessio Franconi e patrocinata da ESN Italia “Si combatteva qui! 1914 – 1918 sulle orme della Grande Guerra”. Diventata ormai un successo internazionale, arricchita di numerosi scatti che ritraggono campi di battaglia della Prima Guerra Mondiale in ben sette diverse nazioni, verrà inaugurata il prossimo 14 novembre 2017 alle ore 18.00 presso il prestigioso Museoteatro della Commenda di Genova in Porto Antico.

L’Autore ci spiega lo spirito del progetto: “In questi anni mi sono recato sui campi dove combattevano i giovani di cento anni fa e tra le rocce ho trovato ancora sparse le loro ossa. Uno spettacolo tanto raccapricciante quanto impressionante. Talvolta sono stato accompagnato da amici Erasmus e in silenzio siamo rimasti a meditare sul fatto che i nostri bisnonni erano spesso in trincee contrapposte. Pensando a quanto sia diversa l’esperienza di quei giovani di allora rispetto ai loro pronipoti di oggi, non posso esimermi da lanciare un messaggio pro Unione Europea per ricordare come tragedie così siano oggi solo un appannaggio del passaggio e come i discendenti di quei valorosi combattenti oggi possano godere della pace, possano studiare e lavorare all’estero rendendo l’Europa un continente più coeso.”

ESN Italia condivide lo spirito e vi invita a visitare questa toccante esposizione.

L’iniziativa ha ottenuto l’autorizzazione all’utilizzo del logo ufficiale del Centenario della Prima Guerra Mondiale da parte della Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed il Patrocinio della Commissione Europea. Patrocinano altresì il Club Alpino Italiano, l’Associazione Nazionale Alpini, Erasmus Student Network Italia, Ente Turismo Slovenia, il Comitato per il Centenario in seno al Gruppo Alpini Milano Centro Giulio Bedeschi, la Fondazione Poti Miru v Posočju, The International Propeller Club – Port of Milan, la Società Storica Guerra Bianca.

In collaborazione con:

Museo del Mare | MU.MA, Museoteatro della Commenda, Associazione Promotori Musei del Mare e della Navigazione, Cooperativa Solidarietà e Lavoro.

 

Si ringrazia lo sponsor:

The Standard Syndicate.

Ed altresì gli sponsor tecnici:

OmLog SA the Art of Logistics, Permajet professional inkjet media, Labitalia S.r.l., Euroleges Studio Legale.

 

Il libro:

Il lavoro fotografico svolto dall’autore è stato raccolto all’interno di una pubblicazione della storica casa editrice Hoepli. Il libro non è un semplice catalogo ma racchiude una introduzione storica corredata da fotografie d’epoca, una time line della Grande Guerra, il portfolio fotografico ed infine un atlante corredato di mappe per aiutare il lettore a rintracciare i luoghi della Grande Guerra. Il libro verrà presentato alla Commenda il sabato 25 novembre. La scheda libro è disponibile sulla pagina web dedicata della Hoepli.

https://www.hoepli.it/libro/si-combatteva-qui/9788820380786.html

 

Info:

www.franconiphotos.eu

http://www.franconiphotos.eu/esposizione/si-combatteva-qui/

https://www.facebook.com/franconiphotos/

 

su Facebook, Instagram, Twitter & Telegram.

Spotlight Title: "Si combatteva qui! 1914 – 1918" approda a Genova!